Con RADIO CENTRO MUSICA scopri quante cose puoi vedere con le tue orecchie
Standard Post with Image

Pietro Malaguti - L'arte al servizio della radio

Nel 1975 avevo vent'anni. Da qualche anno studiavo flauto traverso presso il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna, come privatista. La musica è sempre stata dentro di me e nella mia famiglia. Il ricordo che ho di mia madre è di una donna che cantava, vecchie canzoni, piccole arie d'opera. L'arte è sempre stata una parte della mia famiglia.

Continua...

Ascolta Radio Centro Musica

Entra nel mondo di Radio Centro Musica e scopri l'emozione della musica avvolgente. Partecipa alla nostra programmazione e raggiungici attraverso la nostra chat.

Ascolta RCM
Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery

Tutto il mondo sul territorio: codroipo

Ci proponiamo come la voce di un territorio meraviglioso, fatto da gente ospitale e semplice. Una cultura che ha le sue radici profonde in una regione piena di storia, di cultura e da una natura incontaminata.

Continua...

"Una esperienza decennale di radio intercontinentale, al servizio di una terra di Arte e Storia. Dal mare alla montagna, in un percorso enogastronimico unico e irripetibile, al fianco di una cultura profonda che parla delle nostre origini. Una regione dai mille volti, ma fatta di gente semplice e ospitale."

Marco Gollinelli

Uniti verso un unico territorio

Provenienti da diversi settori professionali, nessun professionista della radio, ma al servizio di un obiettivo comune: uniti per valorizzare il nostro Paese.

Continua...
Siamo la prima emittende al mondo a trasmettere con intonazione a 432Hz e con sistema audio Binaurale senza l'ausilio di cuffie.
Standard Post with Gallery

I nostri partners

I nostri partners sono tra i migliori operatori del settore a livello mondiale

Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery
Standard Post with Gallery

Luca Pressacco: l'arte tra le sue mani

Marianna Cataldi: la voce delle stelle

Uno degli aspetti che più vediamo nel panorama musicale italiano, è una stagnazione di idee e lavori veramente interessanti, lasciando sempre più uno spazio marcato ad un vuoto emozionale che va oltre l'immaginazione.
Rivolgiamo sempre più l'attenzione ai vari talent che imperversano i nostri canali televisivi, senza nulla togliere alle qualità dei partecipanti, dimenticandoci di coloro che, con sacrificio e tanto amore per la musica, creano e producono idee artistiche innovative che rimangono impresse nei nostri ricordi.
Certamente il periodo che stiamo attraversando non è dei migliori; tuttavia, alla faccia di questa famigerata crisi e a tutti coloro che mortificano la creatività e la passione nel nostro Paese, il mondo della musica, ma anche dell'arte tutta, riesce sempre a stupirci in ogni modo.
Marianna Cataldi è una delle stelle più luminose del mondo della musica.
Realizzato con la grande Budapest Scoring Symphonic Orchestra, tutti i colori della voce e della personalità della cantautrice, in equilibrio tra pop, soul e classico, sono ai massimi livelli.
Ospite a MONOGRAFIE, abbiamo parlato con lei de "The power of passion", l'album dove è stato estratto il singolo "Morir d’amor", ovvero il nuovo brano dell’artista di Taranto, scritto da lei stessa attraverso un’attenta e fascinosa rielaborazione per voce e orchestra, della celeberrima Sonata N° 14 “Al chiaro di luna” di Ludwig van Beethoven.
Morir d’amor è stato scelto da Corrado Giordani, coreografo della Nazionale Italiana di Pattinaggio su ghiaccio, per lo Short Program della coppia composta da Valentina Marchei e Ondrej Hotarek, i campioni italiani in carica, che lo interpreteranno nella stagione 2015/2016 in tutti i galà e le competizioni nazionali e internazionali.
Il videoclip, dal forte impatto scenografico, vede protagonisti oltre alla cantante e compositrice tarantina, anche i due campioni e il coreografo ballerino: le riprese si sono svolte nella suggestiva cornice del Castello quattrocentesco di Melegnano e, in notturna, al Palasesto di Sesto San Giovanni, cosicché il montaggio finale coniuga magistralmente arte e sport in un susseguirsi di emozioni.
Ne ha dato l’anteprima italiana il Tg2 Sport, dando meritato spazio a questa sinergia di grandi talenti italiani, esportatori nel mondo della nostra arte e cultura.
Oggi è tra i primi dieci finalisti di una grande competizione musicale americana, nella categoria VOCAL PERFORMANCE.
Da tutti noi, un grande abbraccio e un in bocca al lupo Marianna.